Pordenone

Porcia/Il Questore chiude per 75 giorni il Pub C’è chi c’ha

Pordenone – Ancora un locale finito sotto la lente del Questore Marco Odorisio: è il pub “C’è chi c’ha” di Porcia, già colpito da una chiusura forzata di 45 giorni nell’aprile dello scorso anno.

Nuovi controlli di Polizia effettuati nel locale gli scorsi venerdì 12 e mercoledì 17 giugno hanno portato al bis: nuova chiusura, stavolta per 75 giorni.

Mercoledì sera gli agenti si sono recati al Pub per una perquisizione legata alle indagini su una violenza sessuale maturata nel parcheggio del locale, dove vittima e stupratore si erano incontrati.
Un episodio avvenuto la notte del primo febbraio scorso.

Durante la perquisizione, in una stanza sul retro, tra i fusti della birra, gli agenti hanno trovato alcune custodie di “dvd” con evidenti tracce di polvere bianca e alcune cannucce e tessere: tutti strumenti abitualmente utilizzati per “tirare” la coca.
All’interno del locale venivano invece identificati 5 avventori, 2 dei quali con precedenti proprio in materia di stupefacenti.

Il venerdì precedente, durante un altro controllo, i poliziotti avevano trovato nel aprcheggio del pub due giovani in un’auto
da dove spuntava un involucro contenente 2,7 grammi di cocaina.

La storia del locale purligliese è costellata di intoppi con la Forze dell’Ordine.

Iil 16 giugno 2017, al titolare era stata notificata una formale diffida; il 19 aprile 2019, la prima sospensione di 45 giorni; il 1° gennaio 2020 una nuova diffida: oggi la seconda sospensione, stavolta per 75 giorni.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button