Treviso

Ponte di Piave/Interrotto rave Party abusivo

Probabilmente, quando in piena notte si sono resi conto di essere stati svegliati da musica ad alto volume, gli abitanti di Ponte di Piave a portata di quegli impianti stereo devono aver avvertito un brivido lungo la schiena e la mente dev’essere andata, almeno per un istante, al famoso Rave party da migliaia di persone del viterbese che nelle settimane scorse ha riempito le cronache.

Quanto successo sabato notte sul greto del fiume, nella zona di Ponte di Piave, aveva invece ben altre e più contenute dimensioni, per fortuna.
I carabinieri, allertati dai residenti, hanno infatti trovato 16 tra giovani e meno giovani (età dai 19 ai 40 anni, sia maschi che femmine) intenti a ballare sopra un terreno non loro.
Una compagnia alquanto eterogenea dato che si trattava di trevigiani, veneziani, pordenonesi, alcuni con qualche precedente anche di un certo peso.
I carabinieri intervenuti sia dalla stazione del paese che da Conegliano hanno trovato musica e tanti alcolici, ma non droghe.
Il mini rave sembrerebbe essere stato organizzato da un 23enne di Torre di Mosto, o almeno era suo l’impianto che suonava.
Il party è stato immediatamente sospeso e ora tutti rischiano ora una denuncia per invasione di terreni.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Back to top button