Treviso

Ponte di Piave: attiva da qualche giorno la centralina mobile dell’Arpav

Da qualche giorno sosta nei pressi delle scuole di Ponte di Piave la centralina mobile dell’Arpav.

I mezzi mobili dell’Agenzia Regionale vengono spostati periodicamente per realizzare campagne di monitoraggio della qualità dell’aria in aree del territorio non completamente coperte dalle centraline fisse.

Le campagne realizzate dalle centraline mobili durano mediamente 8 – 10 settimane.

A conclusione di ogni campagna di monitoraggio i tecnici ARPAV predispongono una relazione che descrive i dati rilevati e le conclusioni sulla situazione della qualità dell’aria nella zona oggetto di monitoraggio.

Non appena disponibili, le relazioni vengono pubblicate sul portale ARPAV nella sezione dedicata del Dipartimento Provinciale di competenza.

Saranno interessanti accedere poi ai risultati considerato che Ponte di Piave è attraversata dalla Regionale Postumia che, prima che iniziasse il lockdown, era interessata da un forte flusso veicolare oggetto di congestionamenti negli orari critici.

Ora però il nodo è quello della ripartenza, il traffico non è ancora sostenuto è potrà essere monitorato nel corso delle settimane.

Stando ai dati raccolti dall’Agenzia regionale in tutte le province del Veneto il decremento causato dal lockdown ha portato ad una riduzione da smog di traffico fino al 49% a Treviso.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button