Pordenone

Polizia sgombera stabile a Pordenone occupato da due afghani e un pakistano

Due equipaggi delle Volanti di Pordenone sono intervenute in via Poffabro, in quanto era giunta la segnalazione di alcune persone all’interno di uno stabile in disuso.

Interpellato, il titolare dell’immobile ha subito precisato che nonostante avesse murato gli qualcuno era entrato ugualmente.

Gli Agenti, sono quindi entrati nella struttura fatiscente dove hanno rintracciato al terzo piano, tre cittadini stranieri, due di origine afghana ed uno di origine pakistana, tra i 27 e 46 anni.

Tutti e tre risultavano gravati da precedenti e condanne per reato di spaccio di stupefacenti.
Accompagnati in Questura, l’Ufficio Immigrazione ha accertato che il 46enne afghano, con richiesta di asilo rigettata, aveva scontato una pena per spaccio e la Corte d’Appello di Trieste, a pena espiata, ne aveva disposto l’espulsione.
Il 46enne è stato così dirottato verso il Centro di Permanenza di Gradisca d’Isonzo.

Quanto agli altri due, per il 29enne pakistano, è stata avviata la procedura di revoca dello status.

Per il 27enne afgano al quale la Commissione Territoriale del Friuli Venezia Giulia ha respinto l’istanza, per la quale è stato presentato ricorso, la Questura di Pordenone ha trasmesso un’informativa, sui suoi precedenti di polizia e giudiziari.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button