Home -> Venezia -> Polizia locale Venezia: bilancio marzo nei servizi anti-coronavirus

Polizia locale Venezia: bilancio marzo nei servizi anti-coronavirus

i chiude con ben 2034 persone e 414 attività o esercizi controllati, il bilancio del mese di marzo (per il periodo che va dall’8 al 31) dei servizi di controllo effettuati dalla Polizia locale nell’ambito delle misure decise per il contenimento della diffusione del virus Covid 19.

“Il Corpo – spiega il comandante generale Marco Agostini, sta lavorando a pieno organico e con grande impegno per contribuire fattivamente a fronteggiare questa emergenza. Non posso che ringraziare tutto il personale, che, ricordo, è sotto pressione senza soluzione di continuità, da ormai due mesi, visto che dapprima abbiamo operato alacremente per l’operazione di disinnesco della bomba della Seconda guerra mondiale, e poi per le manifestazioni del Carnevale.

In queste ultime settimane il presidio del territorio è costante.
In particolare sono state 22 le persone sanzionate in quanto trovate lontano dalla loro abitazione senza un giustificato motivo, a cui se ne aggiungono altre 60, denunciate sulla base della normativa antecedente.
E sempre sulla base delle norme in vigore prima del 25 marzo sono stati cinque i titolari di esercizi sanzionati per il non rispetto degli orari o delle chiusure delle loro rispettive attività.

“Vorrei anche ringraziare – sottolinea il comandante Agostini – sia i singoli cittadini, che le associazioni che hanno dimostrato vicinanza al nostro lavoro, anche con piccoli, ma tangibili segni: l’associazione cingalesi ha donato ad esempio al Corpo un centinaio di tute monouso, mentre i ‘Cavalieri di San Marco’ ci hanno regalato un termometro per la misurazione a distanza della temperatura corporea.”

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*