Home -> Pordenone -> Polemica sulle borracce agli studenti

Polemica sulle borracce agli studenti

Iniziativa meritoria, ma politicamente inaccettabile.
Fa discutere, a San Vito al Tagliamento, l’azione promossa dal Movimento 5 Stelle che ha deciso di pagare agli studenti del liceo Le Filandiere le borracce da utilizzare per limitare l’uso delle bottiglie in plastica.

Per Alessandro Basso, consigliere regionale di Fratelli d’Italia, si tratta di “Azione sicuramente meritoria e utile a contrastare la dispersione e l’inquinamento di plastiche nell’ambiente, per preservarlo ed educare alla coscienza ambientale, non fosse che, nella circolare indirizzata a personale scolastico, studenti e genitori, viene riportato che l’acquisto è avvenuto con il contributo del M5S”.

“La notizia – afferma l’esponente di centrodestra – calpesta la più basilare regola di indipendenza dell’istruzione a salvaguardia della libertà di pensiero, dell’autonomia dell’insegnamento e della garanzia della libertà di studio, pilastri del nostro sistema scolastico regionale e nazionale”.

Basso non si limita alle parole, promettendo di segnalare la cosa al Garante regionale dei diritti della persona, chiedendo l’immediato ritiro della circolare e che la consegna della borracce sia svolta non in ambito scolastico”.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*