Venezia

Pnrr/San Donà porta a casa 700mila euro per il liceo e il monumento

San Donà di Piave – Circa 700mila euro sono in arrivo nelle casse del Comune di San Donà, uno dei soli cinque comuni veneziani ammessi.
Le risorse attese sono quelle che il Ministero dell’interno ha destinato prioritariamente al Fondo per la progettazione definitiva ed esecutiva di opere pubbliche del Pnrr.
I soldi arriveranno da Roma entro metà luglio con l’unico obbligo per l’ente di affidare la progettazione entro tre mesi dall’erogazione.

La somma destinata al Comune di San Dona andrà a coprire le spese di progettazione riguardanti i lavori previsti al Liceo Montale e al Monumento ai caduti.
Non sono stati finanziati in questa tornata, ma sono stati ammessi a un eventuale futuro contributo, gli interventi per la mitigazione del rischio idraulico al Quartiere Sabbioni che a San Donà è questione fondamentale.
Un progetto che vale circa 2 milioni di euro, di cui 281mila euro destinati alla sola relativa progettazione esecutiva.

L’intervento al Liceo Montale di viale della Libertà rientra nel Programma nazionale per la qualità dell’abitare e prevede la rifunzionalizzazione del fabbricato per una spesa totale di oltre 4 milioni di euro, di cui 463.000 destinati alla progettazione definitiva a partire dalla quale si apriranno poi i cantieri.

Analoga la partita del Monumento ai caduti che diventerà uno spazio culturale polifunzionale i cui lavori di adeguamento sono stimati in 1.650.000 euro, anche qui i 263mila euro destinati alla progettazione saranno coperti col medesimo fondo.

«Ringrazio gli uffici che hanno fatto un gran lavoro per candidare alcune opere al Pnrr che hanno consentito poi di avere priorità di finanziamento all’interno di questi nuovi stanziamenti – spiega l’assessore ai lavori pubblici Lorena Marin – Il Pnrr è per i comuni una partita impegnativa perché ogni opera candidabile va individuata per tempo e deve avere già realizzato uno studio di fattibilità con risorse del bilancio comunale, perché questo è il primo requisito che ci viene richiesto».

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Back to top button