Pordenone

Picchiava la socia in affari per ripianare i debiti. 31enne sconta la pena nel carcere di Pordenone

I Carabinieri di Pordenone hanno arrestato ieri pomeriggio il 31enne Alessandro Zanusso, residente a San Quirino, perché raggiunto da sentenza definitiva della Corte d’Appello di Trieste che ha confermato quella emessa dal Tribunale di Pordenone.

L’arrestato, già ai domiciliari, è stato ora condotto nel carcere del Castello dove dovrà scontare la pena di 4 anni e 6 mesi per il reato di tentata estorsione continuata e lesioni personali aggravate, fatti commessi nel 2016 a San Quirino.

Come ricostruito dai Carabinieri di Aviano, i fatti risalgono al periodo 2012 -2016. Il Socio d’affari di Zanusso lo aveva denunciato perché, sotto la minaccia di morte e percosse, lo aveva indotto a versare denaro in contanti per ripianare i debiti dell’attività imprenditoriale, in misura ben superiore a quanto dovuto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button