Home -> Venezia -> Pianiga/Accordo sul progetto definitivo per la rotonda sulla 25 via Marinoni
La planimetria dell intervento

Pianiga/Accordo sul progetto definitivo per la rotonda sulla 25 via Marinoni

Via libera da parte della Città metropolitana di Venezia al progetto definitivo per la realizzazione rotatoria tra la SP 25 via Marinoni e la strada comunale via Cavin Maggiore in Comune di Pianiga.
L’opera prevede in sostituzione dell’attuale intersezione sregolata da un semaforo la realizzazione di una rotatoria a quattro bracci (via Marinoni sud, via Marinoni nord, via Cavin Maggiore est ed ovest) con un anello esterno.
I dettagli dell’intervento sono stati definiti in un incontro tra i tecnici della Città metropolitana e del Comune di Pianiga che hanno condiviso i particolari del progetto.

“Si tratta di un’opera attesa da tempo che andrà a risolvere i problemi di viabilità e sicurezza di un tratto di strada provinciale strategico e che transita per il Comune di Pianiga – spiega Massimo Calzavara, consigliere metropolitano – C’era le necessità di regolare quell’incrocio dove insiste il transito di mezzi pesanti. L’intervento della Città metropolitana è inserito nel Piano delle Opere Pubbliche 2020-2022 e dovrebbe vedere compimento entro il 2021 garantendo così una maggior sicurezza non solo per chi utilizza quotidianamente quel tratto di Provinciale ma anche per i residenti di Pianiga”.

Oltre alla larghezza di corsia dell’anello che sarà di 7m, si prevedono altri 2m di anello sormontabile, per una larghezza complessiva transitabile di 10m, considerata una larghezza della banchina interna di 1m. Le dimensioni dell’anello consentiranno il transito dei mezzi pesanti e le larghezze dei bracci in ingresso ed in uscita verranno adeguate in progetto in relazione ai raggi curvatura necessari per consentire la manovre dei mezzi pesanti che approcciano/escono la rotatoria senza alcun rischio.

Assieme alla rotonda sono, poi, previste la realizzazione dell’illuminazione, la sistemazione delle isole centrali delle rotatorie e delle aiuole spartitraffico e l’adeguamento del sistema di raccolta delle acque meteoriche di piattaforma per mezzo di caditoie/bocche di lupo e allacciamento alla linea di fognatura esistente. La Città metropolitana realizzerà, infine, la segnaletica verticale ed orizzontale conforme a quanto previsto dal Codice della Strada oltre alla sistemazione dei percorsi ciclopedonali esistenti nuovi marciapiedi dove oggi non sono presenti.
Il costo complessivo dell’opera è di 200mila euro.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*