Curiosità

Piancavallo/I pompieri simulano l’evacuazione degli impianti

I Vigili del Fuoco di Pordenone, nelle giornate del 15 e 16 dicembre, si sono spostati al polo sciisctico di Piancavallo per due sessioni di addestramento sul caso ipotetico di un guasto agli impianti a fune, con conseguente evacuazione.
Ad essere coinvolti nella manovra sono stati 20 operatori SAF (Speleo Alpino Fluviali) appartenenti al Comando di Pordenone, coadiuvati da altri 8 provenienti da quello di Udine.

A presidiare alle operazioni è stato il personale della PromoTurismo FVG, agenzia che gestisce le strutture di risalita delle località sciistiche regionali e programma annualmente esercitazioni obbligatorie per garantire il regolare esercizio degli impianti di trasporto delle persone e la loro sicurezza.

Nella realtà gli eventi di blocco di seggiovie e ovovie sono estremamente rari e possono essere causati da slavine che coinvolgono dei piloni, scarrucolamenti dovuti a forti folate di vento o blackout improvvisi. Qualora dovvessero verificarsi tali situazioni, è indispensabile prevedere delle procedure di evacuazione da parte di personale specializzato ed addestrato, per soccorrere nel più breve tempo possibile le persone bloccate in altezza, spesso esposte a reali rischi di ipotermia.

E’ quello che i Vigili del Fuoco, in quanto istituzionalmente chiamati in soccorsi di tipo tecnico urgente su tutto il territorio nazionale, hanno simulato nelle due giornate addestrative, approfittando anche del temporaneo fermo degli impianti, a causa delle disposizioni per emergenza COVID.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button