Venezia

Perquisizione all’alba a Musile: rinvenuti oltre 2 etti tra cocaina ed eroina, arrestati due uomini e una donna nigeriani

Questa mattina i Carabinieri di San Donà si sono presentati a Musile di Piave, assieme ad un’unità cinofila, con un decreto di perquisizione presso un’abitazione occupata da un 34enne nigeriano del luogo, una 27enne connazionale residente nel padovano ed un 24enne, sempre nigeriano, residente in provincia di Palermo.

Al termine della perquisizione, i tre sono stati arrestati considerato che sono stati rinvenuti: 125 grammi di cocaina suddivisa in dosi, oltre 1 etto di eroina anch’essa suddivisa in dosi e 25 grammi di marijuana.
Oltre alla droga sono stati rinvenuti e sequestrati quasi 2mila euro in contanti, presunto provento dell’attività illecita.

I tre sono stati arrestati con l’accusa di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti in concorso e sono stati condotti presso la circondariale di Venezia-Santa Maria Maggiore e la casa di reclusione femminile di Venezia-Giudecca.

L’indagine aveva preso avvio nel corso dell’anno dopo che un 39enne di Musile di Piave, un 41enne di San Donà di Piave ed una 39enne di Eraclea, sono stati trovati in possesso di droga e le investigazioni hanno permesso di risalire al fornitore, uno degli indagati arrestati stamane.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button