Pordenone

Per il dipendente sono carichi eccessivi, ma il Tribunale dà ragione ad Ambiente Servizi

Si sono ritrovati in Tribunale, Ambiente Servizi e un dipendente dell’azienda che ha intentato causa chiedendo fosse riconosciuta la malattia professionale per dei presunti danni fisici collegati alla sua attività di movimentazione manuale dei carichi.

Il Tribunale di Pordenone ha respinto le richieste del dipendente sottolineando che non vi soano inadempienze da parte della Spa sanvitese riguardo agli obblighi sulla sicurezza, mentre i carichi di lavoro assegnati al dipendente risultano tecnicamente adeguati.

Ambiente Servizi era difesa dall’Avv.to Bianchin Romeo del Foro di Pordenone.
Il Presidente dell’azienda Isaia Gasparotto ricorda poi gli investimenti fatti in questi ultimi anni: circa 20 milioni di euro per l’acquisto dei nuovi mezzi di raccolta a biometano con piano di carico ribassato e cabina di guida con accesso a livello di marciapiede e per nuovi mezzi a caricamento laterale automatici.
Operazioni che, aggiunge Gasparotto, assieme ad interventi inerenti la gestione operativa, rispondono adeguatamente alla riduzione dei carichi di lavoro dei lavoratori, rendendo nel contempo più efficiente il servizio alla cittadinanza.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button