Treviso

Ospedali trevigiani sotto pressione causa Covid/Anche Oderzo e Motta fanno la loro parte con 64 pazienti in totale

I reparti degli ospedali in Veneto sono entrati nella cosiddetta fase 5, con 2.577 posti letto occupati sui 6.000 destinati a pazienti Covid.

Anche nel trevigiano i ricoveri hanno avuto una forte accelerazione negli ultimi giorni.

Oltre ai nosocomi principali come Treviso, Vittorio Veneto e Montebelluna, nella Sinistra Piave stanno dando il loro contributo sia l’ospedale di Oderzo che quello di Alta Riabilitazione di Motta di Livenza.

Entrambi hanno riservato reparti covid da 15 giorni e i ricoveri non si sono fermati. Anzi, dalle 8 di martedì alle 8 di mercoledì hanno effettuato 4 nuovi ricoveri a testa, portando a 31 posti letto occupati il totale in quello di Oderzo e a 33 a Motta di Livenza.

Per non mettere sotto stress le strutture principali, l’Ulss 2 è ora in procinto di riaprire anche l’Ospedale di Valdobbiadene, chiuso da 20 anni.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button