Venezia

Ospedale di San Donà/Arriva il nuovo Primario di Chirurgia

Arriva dall’ospedale dell’Angelo, ha 57 anni e risiede a Mestre.
Lunedì 2 novembre prenderà servizio il nuovo direttore della Chirurgia all’ospedale civile di San Donà di Piave. E’ il dottor Nicola Bragato che sostituisce il dottor Paolo Sorrentino andato in quiescenza.
In questi giorni il direttore generale Carlo Bramezza ha formalizzato l’incarico.

Bragato si è laureato all’Università di Padova in Medicina e Chirurgia dove ha ottenuto anche la specializzazione in Chirurgia Generale.
La sua carriera è iniziata all’ospedale di Noale, poi ha lavorato negli ospedali di Mirano, di Dolo e attualmente è in servizio all’ospedale dell’Angelo di Mestre dove ci occupa di Chirurgia Generale e di Chirurgia Senologica; sempre in questo ospedale Bragato fa parte del team della chirurgia d’urgenza.

“Un doveroso ringraziamento dalla direzione generale per la fiducia che mi è stata attribuita – commenta il nuovo primario di Chirurgia – . Sicuramente il mio primo obbiettivo sarà quello di mantenere elevato il livello di professionalità in questo reparto, valorizzando le professionalità già presenti e collaborando con i colleghi delle altre unità operative ospedaliere”.

“Il dottor Bragato ha tutte le capacità per continuare il buon lavoro svolto dall’ex primario Sorrentino, che ringrazio per quanto ha fatto nei tanti anni di servizio in questa Azienda sanitaria – dichiara il direttore generale Carlo Bramezza -. La sua esperienza nella chirurgia senologica consentirà inoltre di proseguire anche questa specialità mantenendo l’elevato standard delle prestazioni. Per la senologia è stato attivo un Percorso Diagnostico Terapeutico e Assistenziale che ha prodotto un importante incremento di prestazioni e contemporaneamente la sensibile riduzione delle “fughe” per le cure in altre aziende sanitarie, anche fuori regione”.

L’attività senologica dell’Ulss4 nel 2019 è aumentata del 23% rispetto all’anno precedente, se il confronto viene esteso all’anno 2015 l’incremento dell’attività sale addirittura al 60%.
Contestualmente, sempre al confronto tra 2019 e 2018, la percentuale delle “fughe” per questa specialità è stata ridotta del 19%.
Con la nomina del dottor Bragato sale a sale a 6 il numero dei direttori di unità assunti all’Ulss 4 nel mese di ottobre.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button