Veneto

Orrore a Trebaseleghe: padre uccide i figli di 13 e 15 anni e poi si suicida

La tragedia è stata scoperta verso mezzogiorno dal fratello dell’omicida che poi ha avvisato i carabinieri.
I militari quando sono intervenuti nella villetta di via Sant’Ambrogio hanno scoperto una scena raccapricciante.

Il padre, Alessandro Pontin di 49 anni originario di Scorzé, divorziato, ha ucciso con una coltellata alla gola i suoi figli minorenni, non conviventi, Francesca 15enne e Pietro 13enne, entrambi residenti a San Giorgio delle Pertiche presso la casa della madre.

Si trovavano a Trebaseleghe per passare con il padre alcuni giorni come disposto da sentenza di divorzio.

L’uomo, dopo aver ucciso i figli, si è suicidato recidendosi carotide e giugulare.

Sul posto è giunto anche il personale Nucleo investigativo di Padova e personale del 118 che ne ha constatato il decesso.

Le salme sono state trasportate in obitorio a Padova per successivi esami autoptici.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button