Veneto

Ondata di calore in arrivo poi da lunedì peggioramento con forti temporali

L’anticiclone africano sul Mediterraneo, fa affluire aria sempre più calda su Sardegna e l’Ovest dell’Italia.
Il territorio veneto è toccato marginalmente, infatti i 30 gradi sono stati raggiunti quest’oggi solo dalle località presenti sulla pianura veronese mentre il resto del Veneto e in particolar modo la parte orientale beneficia di aria proveniente dal mare.

le massime di quest’oggi venerdì 20 maggio

La presenza dell’anticiclone determina tempo stabile in pianura con temperature in aumento fino a valori ben superiori alle medie del periodo anche nel fine settimana.
Specie sabato e domenica le temperature potranno toccare i 32/34°.

Gli unici disturbi nel weekend saranno relegati ai rilievi alpini tra Alto Adige, Cadore e Carnia con rovesci temporaleschi pomeridiani e serali.

Questa forte ondata di calore non farà altro che enfatizzare i fenomeni temporaleschi al primo passaggio perturbato, che si presenterà a partire dall’inizio della prossima settimana.

Infatti già lunedì si profila un cedimento della pressione con rovesci e temporali sparsi su zone montane e parte della pianura.

Ma la parte più instabile si presenterà martedì per un fronte atlantico in arrivo da ovest.
La perturbazione nordatlantica ricolma di aria fresca è prevista entrare con i primi fenomeni temporaleschi prefrontali che prediligeranno le alte pianure.
Il successivo ingresso di aria fredda in quota destabilizzerà ulteriormente l’atmosfera, con estensione dei fenomeni a tutto il nord Italia.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Back to top button