Prendi nota

Oltre 200 assunzioni in arrivo per i centri per l’impiego veneti

Nell’ambito del piano di potenziamento dei Centri per l’impiego del Veneto, anche in vista dell’incremento dei servizi offerti all’utenza previsto dall’attuazione regionale del programma Garanzia Occupabilità dei Lavoratori (GOL), Veneto Lavoro ha pubblicato un Avviso di concorso per l’assunzione a tempo pieno e indeterminato di 173 Operatori del mercato del lavoro, categoria C, e 38 Specialisti in mercato e servizi per il lavoro, categoria D, da impiegare su tutto il territorio regionale. Candidature entro il 1° agosto 2022

Venezia – Nell’ambito delle attività di rafforzamento e riorganizzazione del personale avviate nell’ultimo triennio e con l’obiettivo di far fronte all’incremento dell’erogazione dei servizi previsto dal PNRR con il Programma GOL (Garanzia Occupabilità dei Lavoratori), Veneto Lavoro ha pubblicato due nuovi bandi di concorso per la copertura di complessivi 211 posti a tempo indeterminato nei Centri per l’impiego del Veneto.

In particolare, sono stati messi a bando:
· n. 173 posti nel profilo professionale Operatore del mercato del lavoro, cat. C, posizione economica C1;

· n. 38 posti nel profilo professionale Specialista in mercato e servizi per il lavoro, cat. D, posizione economica D1.

Sono previste quote di riserva per le persone con disabilità, appartenenti alle categorie protette e militari volontari in congedo.

Per partecipare al concorso è necessario essere in possesso dei seguenti requisiti:

  1. cittadinanza italiana ovvero di uno degli Stati membri dell’Unione Europea. Possono presentare domanda anche i familiari dei cittadini italiani non aventi la cittadinanza di uno Stato membro dell’Unione Europea, che siano titolari del diritto di soggiorno o del diritto di soggiorno permanente e i cittadini di Paesi terzi che siano titolari dello status di rifugiato ovvero dello status di protezione sussidiaria;
  2. età non inferiore a 18 anni;
  3. idoneità fisica all’impiego;
  4. aver ottemperato alle disposizioni di legge sul reclutamento militare, laddove espressamente previste;
  5. godimento dei diritti civili e politici;
  6. assenza di provvedimenti di destituzione, dispensa o licenziamento dall’impiego presso una Pubblica Amministrazione ai sensi dell’art. 2, comma 3, del D.P.R. 9/5/1994 e art. 55-quater del D. Lgs. n. 165/2001;
  7. non essere stati dichiarati decaduti da un impiego ai sensi dell’art. 127, comma 1 lett. d) del T.U. delle disposizioni concernenti lo statuto degli impiegati civili dello Stato a cui al D.P.R. 10/1/1957, n. 3;
  8. assenza di condanne penali definitive o provvedimenti definitivi del Tribunale o condanne o provvedimenti di cui alla L. 27/03/2001 n. 97 che impediscano, ai sensi delle vigenti disposizioni, la costituzione del rapporto di impiego presso la Pubblica Amministrazione;
  9. assenza di interdizione o sottoposizione a misure che per legge escludono l’accesso agli impieghi presso la Pubblica Amministrazione;
  10. assenza di condanna, anche con sentenza non passata in giudicato, per i reati previsti nel capo I del titolo II del libro II del codice penale, per le finalità in cui l’art. 35-bis, comma 1, lett. b) del D. Lgs. 30/3/2001 n. 165;
  11. non essere in godimento del trattamento di quiescenza.

In base al profilo professionale, è inoltre richiesto il possesso del seguente titolo di studio:

· Diploma di istruzione secondaria di secondo grado di durata quinquennale o equivalente per il profilo di Operatore del mercato del lavoro;

· Laurea di primo livello, Laurea triennale, Diploma di vecchio ordinamento, Laurea specialistica o Laurea magistrale per il profilo di Specialista del mercato del lavoro.

In applicazione del D.L. n. 50/2022, art. 34, è previsto il riconoscimento di un punteggio aggiuntivo, fino a un massimo di 5 punti, per i candidati che abbiano prestato per Anpal Servizi attività lavorativa attinente alle funzioni e compiti del funzionamento del Reddito di cittadinanza e del programma GOL (ovvero i cosiddetti Navigator) o che abbiano avuto precedenti rapporti di lavoro con Veneto Lavoro.

Sulla base del numero di candidature pervenute potrà essere prevista una prova preselettiva, cui seguiranno una o due prove scritte di tipo teorico-pratico a seconda del profilo professionale oggetto del bando e una prova orale.

Le domande di ammissione devono essere inviate entro il 1° agosto 2022 esclusivamente in modalità telematica tramite la piattaforma dedicata https://venetolavoro.it.concorsismart.it, secondo le modalità indicate nei rispettivi bandi.

Per maggiori informazioni è possibile consultare il Decreto Direttoriale n. 160 del 01/07/2022 di approvazione dei bandi di concorso per “Operatore del mercato del lavoro” e “Specialista in mercato e servizi del lavoro”.

Per ulteriori chiarimenti è inoltre possibile utilizzare la chat di assistenza disponibile sulla piattaforma dedicata o scrivere alla casella email concorsi@venetolavoro.it.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button