Treviso

Oderzo/Nadeem non ce l’ha fatta. E’ deceduto dopo 127 giorni trascorsi nel reparto Grandi Ustionati di Verona

Nadeem non dovrà più rispettare l’obbligo di firma, non dovrà più essere estradato in Grecia per quella condanna ad 8 anni e 5 mila euro di multa per 4 grammi di droga.
Non pagherà più le due multe da 420 euro l’una, inflitte dai Carabinieri di Oderzo perché sorpreso a lavorare al suo “Pizza Kebab” di via Garibaldi sprovvisto di Green Pass.

La notizia è stata confermata dall’avvocato Katia Meda che in questi mesi è sempre stata in contatto con i medici di Verona e più volte si è recata a fargli visita.
Nadeem Faraz lascerà l’Italia in una bara infilata nella stiva di un aereo con direzione Pakistan dove la sua salma verrà accolta dalla sua famiglia che l’aveva visto partire 10 anni fa e dove verrà ora sepolto.

Il 37enne pakistano, quel 4 febbraio aveva in programma un gesto estremo ed era in attesa che i Carabinieri gli facessero nuovamente visita.
Esasperato dalla pressione che lo circondava, psicologicamente debole, nonostante avesse appena fatto poche ore prima la vaccinazione anti-covid.
Prima del green pass sono arrivati i Carabinieri e lui aveva pronta una tanica di benzina che non ha esitato di versarsi addosso e poi si è dato fuoco.
Alcuni commercianti sono corsi in aiuto soffocando le fiamme con delle coperte e poi con un estintore.

Le fiamme lo avevano profondamente segnato con ustioni di 3° grado su buona parte del corpo.
Quella stessa notte fu trasportato da Oderzo all’ospedale Borgo Trento di Verona dove i medici in tutto questo periodo lo hanno sottoposto a più innesti cutanei, trattato con antibiotici per contrastare le infezioni e continuamente reidratato.

Le sue condizioni sono sempre state gravi, una settimana fa era uscito dalla terapia intensiva e trasferito nel Reparto Grandi Ustionati ma sono sopraggiunti problemi respiratori e cardiovascolari.

Gli amici speravano che più il tempo passava e più c’erano speranze per Naddem.
Speranze che si sono spente ieri pomeriggio, domenica 12 giugno.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button