Treviso

Oderzo/Chi è il 37enne che si è dato fuoco in centro

Non si hanno ancora notizie certe, ma sembrerebbero essere molto gravi, le condizioni dell’uomo che stasera intorno alle 19 si è cosparso di liquido infiammabile e si è dato fuoco in via Roma, dove ha un negozio di kebab per asporto, arrivando a percorrere una trentina di metri, prima di fermarsi e poter essere soccorso.

Un odore forte e acre nell’aria fa pensare possa aver usato qualcosa di simile al kerosene: sul selciato ci sono ancora le tracce del tragico gesto. 

I commercianti che hanno attività sulla stessa via hanno cercato di soccorrerlo, qualcuno perfino gettandogli addosso dei cubetti di ghiaccio.

Sono proprio loro a darci una prima descrizione dell’uomo.

Pakistano, di 37 anni, descritto come un bell’uomo che attirava le attenzioni femminili, aveva, con i colleghi degli altri negozi, modi gentili: qualcuno lo definisce affidabile. 

Qualche errore alle spalle però ce l’ha, dei trascorsi di giustizia che ancora lo assillano, perché si sa, la Giustizia fa il suo corso ed ha i suoi tempi, di certo non dimentica. 

Tanto che il 37enne era ai domiciliari con l’autorizzazione a recarsi solo al lavoro. Stasera i carabinieri erano andati da lui in negozio per notificargli degli atti pare di natura amministrativa. Tanto è bastato: il 37enne, che ad alcuni aveva confidato di recente di volerla fare finita, è andato in escandescenze, si è gettato addosso il liquido infiammabile e si è dato fuoco.

Riproduzione riservata

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Back to top button