Veneto

Occhialeria/Crisi Safilo: la Regione cerca il ricollocamento degli esuberi

Venerdì 21 febbraio si riunirà a Longarone il gruppo di lavoro sul Made in Italy nel settore dell’occhialeria, con il coinvolgimento di docenti universitari degli atenei veneti (Padova, Cà Foscari, Iuav e Verona) e di alcuni referenti del sindacato e delle imprese.

A convocarlo e a darne notizia è l’assessore al lavoro e alla formazione della Regione Veneto.

“A seguito degli Stati Generali sull’occhialeria sono state indicate alcune priorità – dichiara l’assessore – Una di queste è l’esigenza di affrontare il tema del ‘Made in Italy’ nel campo della produzione, reputazione, penetrazione dei mercati e del quadro normativo di riferimento”.

L’assessore ha anche preannunciato una azione specifica di out placement (ricollocamento) da attuarsi immediatamente in relazione alle conseguenze della vertenza Safilo.

“Non disperderemo il capitale umano formato negli anni in un’azienda leader di mercato – conferma la referente delle politiche per il lavoro e la formazione della Regione Veneto, che sta seguendo con particolare attenzione quanto sta accadendo tra le parti in queste ore in merito alla vertenza – e siamo pronti ad intervenire per accompagnare eventuali esuberi”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button