Home -> Venezia -> Nuova versione della truffa dello specchietto: attenzione!
banali gessetti da lavagna e la truffa è credibile

Nuova versione della truffa dello specchietto: attenzione!

Ieri mattina, a Pramaggiore, i Carabinieri di Portogruaro hanno arrestato in flagranza di reato una coppia del siracusano: S.G 47enne lui e A.R. 44enne lei, sorpresi mentre stavano mettendo in scena la “truffa dell’incidente stradale”, simile a quella dello specchietto.

I militari avevano notato tre persone che stavano discutendo a lato di via Roma e avevano intuito che c’era qualcosa di strano.
In borghese e senza dare nell’occhio, si erano avvicinati per capire meglio.

Dei 3, una signora di 79 anni, del luogo, era accusata dagli altri due di aver provocato un danno con la sua auto e stava per andare a casa a ritirare 300 euro da consegnare alla coppia con la quale discuteva.

La somma le era stata chiesta dai due per far fronte ai danni provocati, secondo loro, dalla 79enne che al passaggio della loro auto aveva aperto la portiera della sua.
A riprova, il truffatore mostrava evidenti segni colorati sulla sua portiera.

Ingannando la 79enne, non i militari che si accorgevano che quei segni erano stati fatti apposta con dei gessi colorati.
Tanto che, controllando nell’auto della coppia, i militari vi trovavano un sacchetto contenente gessetti.

Condotti in caserma, i due, non nuovi ad episodi del genere, venivano arrestati e trattenuti in attesa dell’udienza di convalida.

La scoperta dei Carabinieri portogruaresi porta alla ribalta una versione più ingegnosa della nota truffa dello specchietto: i gessetti servivano infatti a colorare il danno già esistente sull’auto, di una tinta simile al veicolo della persona da truffare.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*