Veneto

Numerosi interventi di soccorso sulle Dolomiti bellunesi

Una stagione “estiva” senza fine per i soccorritori del Suem e del Soccorso Alpino, impegnati anche ieri in numerosi interventi per questa stagione che si prolunga anche in alta quota.

L’elicottero dell’Aiut Alpin Dolomites di Bolzano è intervenuto attorno alle 14.50, per un pilota di parapendio precipitato mentre scendeva dal Monte Piana e rimasto sospeso su una pianta.
Il 49enne tedesco, illeso, è stato recuperato e trasportato a valle.

Lo stesso elicottero è stato successivamente inviato all’uscita della Ferrata Lipella, in Tofana, dove una coppia di escursionisti, non attrezzati per l’alta quota, era rimasta bloccata dalla presenza di neve a 2.970 metri di quota.
I due turisti sono stati individuati e recuperati.

L’elicottero del Suem di Pieve di Cadore è volato dietro le Marmarole, per un uomo che aveva riportato una sospetta lussazione alla spalla, non distante dal sentiero de Pra.
L’infortunato è stato issato a bordo con verricello e portato all’ospedale di Pieve di Cadore.
Anche il compagno è stato caricato a bordo e lasciato al Rifugio Ciareido.

L’eliambulanza ha poi raggiunto una coppia incrodata su una placca di roccia, fuori sentiero, sotto il Bivacco Tiziano, territorio di Auronzo.
Il tecnico di elisoccorso è stato calato più a monte e, dopo essere sceso ha assicurato i due, fermi in posizione precaria, per poi provvedere a verricellarli.
L’uomo e la donna sono stati lasciati in zona San Marco.
Sceso in autonomia il loro compagno.

Una squadra del Soccorso alpino della Guardia di finanza è infine stata inviata a Forcella Lavaredo, a seguito della segnalazione a un passante di un medico che si era imbattuto in 4 anziani affaticati e in difficoltà a proseguire.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button