Treviso

Notte brava di 15enni in centro ad Oderzo

Ieri sera, tutto ha avuto inizio intorno alle 22:00, nei pressi del municipio, tra il sottoportico dove di trova il bar Lo Zodiaco e i vicini giardini pubblici.

C’era gente a quell’ora all’inizio di via Umberto I° o sotto gli ombrelloni del Gattolè.
Tutti sorpresi e allibiti dalle scene messe in atto da un gruppo di minorenni, si e no quindicenni, ragazzi e ragazze, che si divertivano con urli a scuotere le saracinesche dello Zodiaco tanto da far scattare l’allarme e poi fuggire imboccando la vicina entrata del parco di Cà Diedo e poi continuare, avvolti dal buio a voce alta, a ridere e commentare le proprie azioni.
Con sé avevano anche un raggio laser, di colore verde, con cui puntavano chi in quei minuti si trovava a transitare lungo il marciapiede di via Garibaldi.
La scena sotto i portici dello Zodiaco e l’allarme fatto scattare si è ripetuto un paio di volte, poi il gruppetto si è spostato verso il centro.

Un passante quando ha tentato di riprenderli con lo smartphone è stato subito individuato dal gruppetto e invitato sotto minaccia a cancellare le immagini.
L’agire sfrontato e disinibito di quella che potrebbe essere definita una baby gang alla fine è stato segnalato da alcuni cittadini alle forze dell’ordine.
Infatti a mettere fine alla serata di euforia è stata una pattuglia di carabinieri confluita in Piazza Grande in tempo per fermare, redarguire e mandare a casa il gruppetto.
Vien da pensare che quello andato in scena ieri sera, altro non sono che le conseguenze di due anni di Covid e restrizioni patite dai giovani.
Siamo solo all’inizio della stagione primaverile, vien da immaginare come questi minorenni trascorreranno le serate estive in centro a Oderzo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Back to top button