Home -> Venezia -> Norme anti covid a Jesolo/L’anno scorso dalla Polizia locale sanzioni a 27 attività e 128 persone: forte aumento per le guide in stato di ebbrezza

Norme anti covid a Jesolo/L’anno scorso dalla Polizia locale sanzioni a 27 attività e 128 persone: forte aumento per le guide in stato di ebbrezza

Cerimonia semplice, nel rispetto delle norme, per San Sebastiano, protettore della Polizia locale.
Il tradizionale appuntamento è stato l’occasione per tracciare il bilancio dell’attività svolta nel 2020, anno difficile perchè segnato dall’emergenza sanitaria.
Nel corso della cerimonia sono stati riportati i dati dell’attività svolta mentre in serata la S. Messa celebrata nella chiesa di San Giovanni Battista è trasmessa in diretta streaming in collaborazione con ANVU.

L’attività nell’anno del COVID ha richiesto l’attivazione di nuovi programmi, ad esempio per assicurare il rispetto delle disposizioni per il contenimento dell’epidemia.
Su questo fronte sono state effettuati oltre 2.200 servizi sul territorio con il controllo di oltre 8.300 persone e quasi 3.400 veicoli.
Sono state trasmesse 14 denunce all’autorità giudiziaria ed emesse sanzioni amministrative a 128 persone e 27 attività economiche per violazione delle normative e delle misure sanitarie.

Non sono mancate le note positive, come i servizi di trasporto di generi alimentari a supporto delle Caritas parrocchiali, in collaborazione con Jesolo Patrimonio, il sostegno ad iniziative solidali con la distribuzione di uova di Pasqua ai bambini di Jesolo e la donazione di 4 tablet al Covid-hospital di Jesolo per consentire ai pazienti di restare in contatto con i propri cari.

La sicurezza stradale
Complici il periodo di lockdown e la riduzione degli spostamenti, nel 2020 sono stati rilevati 220 incidenti stradali con una riduzione del 40% rispetto al 2019.
In calo le vittime (1 contro le 5 del 2019) e i feriti (135 contro i 198 dell’anno precedente).
Tra le notizie di reato, 7 hanno riguardato la guida sotto effetto di sostanze stupefacenti e 26 per guida in stato di ebbrezza alcolica (10 in più sul 2019).
Gli agenti hanno effettuato 28 ritiri di patente, di cui circa la metà per guida in stato di ebbrezza.

La lotta allo spaccio
L’azione di contrasto allo spaccio di sostanze stupefacenti, effettuata anche con l’unità cinofila “Baskoo”, ha visto una riduzione degli illeciti riscontrati, con 5 segnalazioni alla Prefettura di persone per uso di sostanze (13 nel 2019), 10 denunce per spaccio (16 nel 2019), 8 sequestri (42 nel 2019) per un totale di circa 1 chilo di droga, tra hashish, marijuana e cocaina e 605 euro di proventi.

Abusivismo commerciale
Ad essere affrontato è stato anche il tema del commercio abusivo con 42 violazioni accertate (-67% rispetto al 2019), soprattutto su arenile e la Zona a Traffico Limitato con quasi 8.500 oggetti sequestrati.
Le notizie di reato per detenzione e vendita di materiale contraffatto sono state 16 con il sequestro di 184 pezzi.

“Arriviamo da un 2020 drammatico che è stato affrontato lavorando con grande fatica e impegno da ogni agente del Comando di Polizia locale.
Sono state messi in campo dedizione, volontà, impegno, sempre in prima linea non senza preoccupazioni legittime per garantire la sicurezza e l’attenzione nei confronti della città, dei suoi abitanti e degli ospiti, é il commento del comandante della Polizia locale di Jesolo, Claudio Vanin.
Anche se il 2021 si è aperto con alcune ombre, credo nella squadra di professionisti che compone il Corpo di Polizia locale di Jesolo e sono sicuro che dopo il buio torneremo a vedere la luce”.

“Sono particolarmente fiero del lavoro svolto dagli uomini e dalle donne della nostra Polizia locale che si sono trovati a dover fronteggiare una situazione difficile che oltre all’avvio di servizi specifici per il rispetto delle norme anti-covid ha richiesto garanzie sui servizi tradizionali svolti per la sicurezza dei cittadini e degli ospiti – commenta il sindaco di Jesolo, Valerio Zoggia.

Il 2020 ha chiesto quindi uno sforzo non indifferente e nonostante questo i risultati ci sono stati e hanno confermato la professionalità e la dedizione del personale cui va la gratitudine della città.
Con il nuovo anno coltiviamo la speranza che si possa superare l’emergenza e continuare a lavorare per il bene e la sicurezza di Jesolo e dei suoi cittadini”.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*