Treviso

Nomadi in fuga dopo un furto. Inseguiti ad alta velocità dai Carabinieri finiscono contro il muro della chiesa di Postioma

Tre persone arrestate in un’unica operazione a Musano di Trevignano.
Grazie alla preziosissima collaborazione di un residente che domenica pomeriggio aveva segnalato al 112 un furto in atto in un’abitazione vicina.
Le pattuglie dei Carabinieri sono riuscite a intercettare il veicolo che alla vista dei militari si è dato alla fuga. L’inseguimento ad alta velocità ha fatto andare fuori strada i malviventi a Postioma di Paese.

Hanno terminato la corsa contro la recinzione della chiesa parrocchiale.
La 27enne conduttrice del veicolo è stata bloccata, come pure il passeggero, poi identificato nel padre 54enne della stessa, mentre l’altra figlia 31enne ha tentato di disfarsi di un involucro gettandolo oltre la recinzione.

Padre e figlie, tutti e tre già noti alle Forze dell’Ordine, sono stati dichiarati in arresto per furto aggravato e resistenza a Pubblico Ufficiale.

L’involucro conteneva tre cofanetti porta gioielli con una ventina tra collanine e bracciali in oro giallo e oro bianco, anelli, orecchini e un paio di orologi di pregio, oltre a 1.500 Euro in contanti, bottino restituito al proprietario.

Il terzetto, oltre a strumenti atti allo scacco erano in possesso di due chiavi “passepartout”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Back to top button