Friuli Venezia Giulia

No Vax e violenza/Venerdì a Trieste al via il processo per le l’aggressione di un giornalista

Venerdì prossimo si aprirà, davanti al Tribunale di Trieste, il primo processo per le minacce e le aggressioni subite da giornalisti nel corso delle manifestazioni “No vax” e “No green pass” dell’autunno scorso nel capoluogo regionale.
L’Ordine dei giornalisti e Assostampa Fvg saranno a fianco del collega chiedendo la costituzione di parte civile.

Le intimidazioni, e in alcuni casi, come quello oggetto del procedimento in questione, le aggressioni fisiche subite da giornalisti, si legge in una nota diffusa dall’Associazione della Stampa del Fvg, sono state il frutto di un clima generalizzato di avversione nei confronti dei giornalisti, divenuti dall’autunno scorso il bersaglio preferito dei manifestanti.

Gli affollati cortei che si sono svolti a Trieste hanno avuto spesso come obiettivo la sede della Rai Fvg e quella del quotidiano Il Piccolo, sotto le quali si sono registrati lanci di bottiglie e cori offensivi.

L’Ordine dei giornalisti e Assostampa Fvg hanno anche incontrato l’allora prefetto Valenti per denunciare gli insulti, le minacce, le aggressione subite dai giornalisti.
Sono queste le ragioni per cui hanno deciso di chiedere la costituzione di parte civile in tutti i procedimenti giudiziari avviati in seguito alle denunce dei giornalisti coinvolti.
Se tale richiesta sarà accolta, l’eventuale risarcimento stabilito dal Tribunale sarà comunque devoluto in beneficenza.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button