Veneto

Nevegal: Veneto Agricoltura al lavoro per ripulire i sentieri devastati da “Vaia”

Tre squadre di operai forestali di Veneto Agricoltura, guidate da alcuni tra i più esperti capi squadra dell’Agenzia, sono impegnate da settimane per ripristinare il transito in sicurezza degli escursionisti su alcuni sentieri storici del Nevegal danneggiati dalla tempesta Vaia di due anni fa; si tratta dei sentieri Costa del Sol, Busa del Camp, Col Canil e Costa dei Pin.

Purtroppo, anche i versanti del Nevegal, come gran parte dell’arco alpino centro-orientale, sono stati investiti dalle fortissime raffiche di vento abbattutesi durante la tremenda notte del 29 ottobre del 2018, che hanno causato gravi danni ai boschi e ai sentieri.

Ora le numerose piante schiantate a monte e a valle dei percorsi escursionistici – trasformati per l’occasione in cantieri di lavoro – sono state sistemate a bordo sentiero e gli antichi tracciati, ripuliti dalla vegetazione, stanno tornando ad essere transitabili a distanza di due anni dalla loro chiusura.

Più in dettaglio, gli interventi realizzati da Veneto Agricoltura su specifici progetti predisposti dalla Regione Veneto – Unità Operativa Forestale di Belluno, riguardano alcuni tra i più frequentati sentieri del Nevegal. Vediamoli.

Lungo il sentiero Busa del Camp si sono concluse le operazioni di recupero e accatastamento del legname. Si stanno ora realizzando i lavori di allargamento e sistemazione della strada forestale per consentire il transito degli automezzi adibiti al recupero del legname schiantato.
Concluso l’intervento di cippatura dei cimali rimanenti, la squadra di operai dell’Agenzia regionale si sposterà nell’area di Sperlonga dove saranno eseguiti altri interventi di sistemazione previsti dal progetto della Regione.

Per quanto riguarda invece il sentiero Costa dei Pin, le squadre di Veneto Agricoltura hanno provveduto alla demolizione dell’intero tratto di sentiero danneggiato dagli eventi del 2018, compreso il primo ponte; nel frattempo è stato posato un primo tratto di 12 metri di passerella in legno e si sta ora scavando le imposte per i restanti tratti.

Nei giorni scorsi è stato trasportato in zona da un elicottero il legname necessario per il rifacimento del sentiero Costa dei Pin che per lunghi tratti corre su una cengia rocciosa esposta.
Sarà così possibile procedere con il riallestimento degli arditi passaggi su ponti e passerelle che hanno reso famoso il sentiero.
I lavori, coordinati dai direttori lavori Alberto Zancolò e Giorgio Pielli, termineranno nella prossima primavera, in tempo per la nuova stagione escursionistica.

Infine, un altro intervento importante che vede impegnati sul Nevegal gli operai forestali di Veneto Agricoltura, riguarda il Col Canil dove è stata completata l’omonima strada forestale e iniziati i lavori per liberare il sentiero denominato Costa del Sol.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button