Home -> Friuli Venezia Giulia -> Nessun sepolto a Ravascletto/Zoncolan: bonifica completata

Nessun sepolto a Ravascletto/Zoncolan: bonifica completata

Una quarantina i tecnici del Soccorso Alpino – perlopiù dalla stazione di Forni Avoltri, ma anche con aiuti da Sappada, Valcellina e Forni di Sopra- hanno lavorato fino alle 17 alla bonifica della valanga caduta sulla pista di Ravascletto.

luogo della valanga

Alle operazioni hanno preso parte attivamente anche i soccorritori della Guardia di Finanza e dei Vigili del Fuoco.

I tecnici hanno raggiunto l’ammasso nevoso in parte con la funivia in parte con le pelli di foca e gli sci ai piedi, lavorando prima con sondaggi vista-udito e sondaggi nelle aree primarie, poi con ricerca ARTVA e RECCO e infine con le Unità Cinofile, quattro in tutto, tutte del Soccorso Alpino.

Il fronte della valanga era largo un’ottantina di metri e con un piano di scorrimento di circa trecento: si è staccato circa cinquanta metri sotto l’imbocco del cosiddetto “gjalinar”, dove non sono state individuate tracce di ingresso.

Si è dunque trattato probabilmente di un distacco spontaneo causato dal peso della neve molto umida.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*