Venezia

Necessaria una perizia per ricostruire dinamica incidente costato la vita alla 59enne di Portogruaro Federica Soncin

Il PM, Del Missier della Procura di Pordenone, titolare del procedimento penale per la tragica morte di Federica Soncin, ha disposto una perizia per ricostruire la dinamica, dell’ incidente accaduto il 12 novembre scorso sulla Triestina a Fossalta di Portogruaro e costato la vita, alla 59enne, che risiedeva a Portogruaro, deceduta due giorni dopo all’ospedale dell’Angelo.
Il Sostituto procuratore conferirà l’incarico all’ing. Enrico Bellomo.

La decisione del magistrato di fare piena luce sul sinistro è stata accolta con estremo favore dalla famiglia della vittima, in particolare dalla figlia della signora Federica, Arabella, 28 anni, che si trovava alla guida dalla vettura, una Mercedes Gla.
La giovane rimasta ferita nel sinistro, è stata dimessa dall’ospedale il 18 novembre, si ritrova
ora indagata per omicidio stradale, così come il conducente dell’altra auto coinvolta, una Bmw Serie 5 station wagon, A. M., 29 anni, di nazionalità albanese residente a Latisana.

La 28enne si era immessa sulla Statale 14 ed è stata investita dalla Bmw in fase di sorpasso.
Uno degli elementi che dovrà accertare il perito sarà proprio la velocità a cui procedeva la vettura condotta dal ventinovenne di Latisana e la manovra di sorpasso in prossimità di un’intersezione.

I congiunti di Federica Soncin, per essere assistiti e fare chiarezza sui fatti, si sono affidati a Studio3A-Valore S.p.A., società specializzata a livello nazionale nel risarcimento danni e nella tutela dei diritti dei cittadini, con la collaborazione dell’avv. Andrea Piccoli del Foro di Treviso.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button