Spettacoli

Musica/La canzone che unisce Friuli e Galles

Grazie alla collaborazione fra Suns Europe – organizzato dalla cooperativa Informazione Friulana, editrice di Radio Onde Furlane – e il festival gallese Eisteddfod, esce oggi, 25 febbraio 2021, il videoclip (http://bit.ly/MSilAdw21) di “Yn y Sŵn (Nijo)”: brano composto dal cantautore friulano Massimo Silverio con le Adwaith, gruppo gallese ormai noto in Friuli, dove ha partecipato per due volte (nel 2017 e nel 2020) al festival delle arti in lingua minorizzata. La pandemia li ha costretti a lavorare a distanza: Silverio ha infatti registrato chitarre, voce e violoncelli in regione; il trio gallese, invece, lo ha fatto a Cardiff, negli studi del produttore Steffan Pringle, che ha curato anche il mixaggio.

UN BRANO DAL SUONO INTERNAZIONALE – Il nuovo singolo (disponibile su tutte le piattaforme digitali) è stato presentato in anteprima nel programma di Huw Stephens su BBC Radio Cymru, lo scorso 18 febbraio, e il 20 febbraio su Radio Onde Furlane. Il videoclip, firmato dal regista Jonny Reed, è invece online da oggi (http://bit.ly/MSilAdw21). «Il brano – ha spiegato Leo Virgili, direttore artistico di Suns Europe – è la perfetta fusione degli stili dei due gruppi. Una struggente ballata carnica dall’incalzare rock, impreziosita da una produzione moderna, che sfocia a tratti nell’elettronica.

Nijo è decisamente un singolo dal suono internazionale», possibile proprio grazie a un mix audace che fonde artisti molto diversi fra loro. «Massimo Silverio – ha ricordato bene Virgili – è un cantautore capace di tingere la ruvida poesia carnica di un malinconico sperimentalismo noir. Le Adwaith, invece, sono un trio indie rock al femminile, peraltro, uno dei gruppi più in vista dell’intero Regno Unito».

MUSICA SENZA CONFINI – «Questa partnership mostra come la collaborazione con altri Paesi e culture possa essere realizzata con successo – ha commentato Sioned Edwards, vice direttore artistico del festival gallese Eisteddfod -. Spero che questa sia una solida base per sviluppare altri progetti anche in futuro. Siamo riusciti a creare qualcosa di magico con questo progetto, e sono sicura che tutti concorderanno nel dire che la canzone – che sia in gallese che bilingue – è davvero speciale».

Sono state infatti registrate due versioni del brano, entrambe con la partecipazione delle Adwaith e di Massimo Silverio che ha descritto così il suo nuovo lavoro: «Quando ho scritto questa canzone stavo pensando a tutti quei sentimenti, parole, lingue che purtroppo finiscono nel “niò”, un termine friulano, ormai ben poco utilizzato, che significa “da nessuna parte”. Anche se questi tempi difficili ci portano a riconoscere il vero valore delle cose, che scivolano via nel silenzio, collocherei le mie parole in una sorta di non-tempo, in quello stesso non-luogo dove troviamo quella speranza di mantenere vivo qualcosa, contro la forza dell’oblio».

In attesa delle nuove date e delle località che ospiteranno quest’anno il Festival, «collaborare con il Galles, in questo momento specifico, ha ancora più importanza per noi – ha chiuso Virgili. Per questo, a nome dell’intera organizzazione di Suns Europe, esprimo la mia più profonda gratitudine all’Eisteddfod. Crediamo fortemente in un’Europa che vada oltre la Brexit, gli interessi economici e gli accordi tra Stati. Una vera Europa, capace di esprimere con orgoglio la sua diversità condividendo il potere delle lingue e delle culture native e con questo progetto diamo un volto concreto proprio a quell’Europa».

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button