Home -> Veneto -> Muore affrontando la ferrata senza imbrago e casco

Muore affrontando la ferrata senza imbrago e casco

Questa mattina attorno alle 7.30 il Soccorso alpino di Recoaro – Valdagno è stato allertato su richiesta dei Carabinieri, a seguito della segnalazione di un escursionista che, dopo aver rinvenuto uno zaino, si era imbattuto nel corpo senza vita di un uomo precipitato dalla Ferrata del Vajo Scuro, sul Carega.

Una squadra si è portata al Rifugio La Gazza, dove l’elicottero di Verona emergenza ha imbarcato due soccorritori in supporto alle operazioni.
Sbarcati sul posto con il personale medico e il tecnico do elisoccorso, è stato solo possibile constatare il decesso.

La salma è stata recuperata dall’eliambulanza, per essere trasportata al Rifugio e affidata al carro funebre.

L’uomo, Giancarlo Facchini, 61 anni,di Valdagno (VI), aveva quasi sicuramente attaccato già ieri la difficile variante dell’itinerario attrezzato, senza indossare casco, imbrago e kit da ferrata.

Tra le ipotesi all’origine della disgrazia, il fatto che la stanchezza gli abbia lasciato mollare la presa, facendolo precipitare per un centinaio di metri.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*