Treviso

Motta di Livenza/10 anni dopo, donna 38enne finisce ai domiciliari per riciclaggio

Nelle scorse ore, i Carabinieri di Motta di Livenza hanno rintracciato e arrestato una donna, P.M., classe 1982, che dovrà scontare 2 anni e 8 mesi agli arresti domiciliari.
Il provvedimento, su ordine dell’Autorità Giudiziaria di Pordenone, per il reato di riciclaggio commesso nel 2010 in provincia di Pordenone.

I militari hanno eseguito altri due arresti di soggetti destinatari di provvedimenti restrittivi.
A Montebelluna hanno posto agli arresti domiciliari M.M., classe 1964, gravato da pregiudizi, destinatario di provvedimento emesso da A.G. Venezia.

Dovrà scontare condanna di 3 anni per un furto in abitazione commesso a Istrana nel 2010.
Infine, i militari della Stazione di Codogne’ hanno arrestato e condotto in carcere a Treviso S.E.M., 40enne marocchino, con pregiudizi, che dovrà scontare un residuo di pena di circa due mesi.

La misura del Tribunale di Sorveglianza di Venezia è scattata dopo l’accertamento di ripetute violazioni alla misura dell’affidamento in prova cui lo straniero era sottoposto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button