Home -> Venezia -> Mose/Entro giugno attivo per le emergenze

Mose/Entro giugno attivo per le emergenze

In Prefettura a Venezia, si è tenuta oggi la riunione della cabina di coordinamento sullo stato di realizzazione del Mose e delle altre opere per la salvaguardia di Venezia.

Per la Regione del Veneto era presente l’Assessore Roberto Marcato che all’uscita ha parlato di un incontro veramente proficuo, confermando che il Mose sarà attivo entro il 30 giugno prossimo, almeno per le situazioni di emergenza.

Per parlare del Mose come di un’opera a regime, ha aggiunto Marcato, sarà necessario attendere il 2021.

Per quanto riguarda le altre opere per la salvaguardia di Venezia, la Regione ha ribadito la richiesta di 150 milioni di euro già fatta al Governo in sede di Comitatone, per la legge speciale di Venezia.

Spiega Marcato che “il tema ambientale della salvaguardia della Laguna e della città, infatti, deve avere una visione complessiva e può passare solo attraverso investimenti su tutto il bacino scolante”.
L’Assessore rileva poi altre due positività, dall’incontro odierno: la consapevolezza di tutti che non si possono più avere tentennamenti e una capacità operativa apprezzabile da parte della cabina di coordinamento.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*