Venezia

Montichiari/Primario agli arresti domiciliari dopo gli accertamenti del medico locale sanmichelino

Le indagini avviate dalla Procura della Repubblica di Brescia all’indomani della prima ondata di Covid stamani hanno portato ad un arresto eccellente: quello del Primario del Pronto Soccorso di Montichiari.
Il medico si trova ai domiciliari con le pesanti accuse di aver provocato il decesso di due pazienti ammalatisi di Covid 19 e ai quali avrebbe somministrato anestetici e miorilassanti non dichiarati nelle cartelle cliniche e che sarebbero stati alla base del peggioramento prima e della morte poi di almeno due dei pazienti presi in carico da quel Pronto Soccorso.

Nel corso dell’inchiesta che ne è seguita sono stati compiuti accertamenti di medicina legale dei quali è stato incaricato il Dott. Antonello Cirnelli, originario di Benevento, Medico Legale vera autorità in questo campo, più volte chiamato in causa in importanti casi giudiziari delle nostre zone.
Cirnelli vive e lavora infatti a San Giorgio al Tagliamento, nel comune di San Michele al T.

Le sue risultanze si sono dunque rivelate tasselli importanti del castello accusatorio che stamani ha portato all’arresto del Primario.
Nello specifico, nell’esame autoptico di uno dei pazienti deceduti con modalità sospette sono state rilevate tracce di due farmaci che vengono usati per intubare e sedare il paziente, ma il cui errato dosaggio potrebbe avere conseguenze fatali. Farmaci la cui somministrazione non risulta nella cartella clinica.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button