Friuli Venezia Giulia

Monte Musi/Due 30enni bloccati nella neve recuperati a tarda sera

Lusevera (UD) – Si sono concluse intorno all’una di notte le operazioni di soccorso dei due giovani bloccati sotto il bivacco Dino Brollo sul Monte Musi, nelle Prealpi Giulie.
Originari entrambi della Sicilia e residenti a Gorizia, i due compagni di escursione, una ragazza 32enne ed un 30enne, si erano attrezzati a puntino per andare a dormire al bivacco con cibo, sacco a pelo e fornelletto per cucinare ma, poco prima di arrivare al bivacco, erano usciti dal sentiero finendo in una faggeta su terreno innevato e senza più riuscire a progredire.

I giovani non avevano con loro i ramponi e, disorientati, si sono bloccati.
I soccorritori, sei tecnici della stazione di Udine-Gemona assieme ad altri della Guardia di Finanza, hanno impiegato un’ora e mezza per raggiungerli, superando più di 700 metri di dislivello fino a quota 1450 e dovendo ad un certo punto anche loro calzare ramponi e impugnare la piccozza per progredire in sicurezza nella neve.
Li hanno sentiti alle 21.00, arrivando lungo il sentiero sopra di loro e avvistando le luci delle loro torce frontali.

Si sono calati nella faggeta con l’aiuto delle corde, hanno fatto calzare loro ramponi e imbracatura e li hanno legati per assicurarne la risalita.
Una volta riportati sul sentiero hanno iniziato insieme e con cautela la discesa, facendo affrontare ai giovani i tratti più ripidi nuovamente con l’assicurazione della corda per evitare scivolate accidentali dettate dalla stanchezza e arrivando alle auto dopo quattro ore.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button