Treviso

Mogliano/Doppia fuga nella notte ma i Carabinieri lo individuano: scorrazzava con l’auto della cliente

I Carabinieri della Stazione di Mogliano Veneto hanno deferito in stato di libertà per resistenza a Pubblico Ufficiale e danneggiamento, due giovanissimi di origine moldava dimoranti nel trevigiano.

Si tratta di un 17enne ed un 20enne, entrambi incensurati, ritenuti responsabili della fuga al controllo di una pattuglia, avvenuta la notte del 18 luglio scorso a Mogliano.

Tutto era accaduto intorno alle 2.45, in  via Roma.

Quando una pattuglia ha inteso controllare una Renault Clio con due giovani a bordo, il conducente, anziché rallentare e fermarsi, aveva improvvisamente accelerato, dando vita a manovre pericolose, anche contromano, creando un serio pericolo per la circolazione stradale. 

I due riuscivano a far perdere momentaneamente le loro tracce, ma poco più tardi, i militari li intercettavano nuovamente in Piazza Sant’Antonio, li anticipavano in via Girardini intimando nuovamente l’alt”, con il capo equipaggio sceso dall’autopattuglia.

La coppia non intendeva arrendersi nemmeno stavolta: prima con una retromarcia, poi in avanti, urtando con la fiancata destra la parte anteriore dell’auto di servizio, fortunatamente senza conseguenze per i Carabinieri. 

I due speravano che la cosa fosse finita li, con la seconda fuga riuscita, ma i carabinieri hanno indagato, scoprendo il proprietario dell’auto (estraneo ai fatti).

L’ano era stata portata in riparazione ai primi di luglio in un’officina dove lavorava uno dei due giovani moldavi che veniva riconosciuto dai militari come uno dei due fuggitivi.

E’ poi emerso che era lui alla guida della Clio, tra l’altro senza avere la patente. Adesso per lui iniziano i guai.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button