Venezia

Mirano/Finisce dietro le sbarre massaggiatore 63enne dalle mani troppo lunghe

Sono serviti quasi 8 anni, ala Giustizia, per completare il suo corso, ma alla fine i Carabinieri della Stazione di Mirano hanno eseguito l’ordinanza di custodia in carcere emessa dall’ufficio esecuzioni penali del Tribunale di Venezia, nei confronti di un 63nne del posto condannato in via definitiva per violenza sessuale aggravata e atti sessuali con minori.

L’indagine risale al 2012, condotta proprio dai militari della Stazione di Mirano in collaborazione con il Nucleo Investigativo del Comando Provinciale, sotto la direzione della locale Procura, e trae origine da una costola di tutt’altra inchiesta, in cui l’attuale arrestato era parte offesa per essere stato vittima di estorsioni.

Le indagini svelarono poi ben altro: l’uomo, infermiere professionale e massaggiatore in un centro medico di Mirano, aveva approfittato della situazione in almeno due occasioni, durante sedute di massaggi con un ragazzino minorenne, allungando le mani ben oltre il consentito e arrivando a palpeggiarlo nelle parti intime.

Episodio che aveva avuto come teatro lo studio professionale del massaggiatore, durante delle sedute di riabilitazione prenotate dai genitori del ragazzo.
Nel corso dell’operazione erano anche stati sequestrati alcuni files dal Pc dell’uomo, dal contenuto inequivocabile circa le sue deviazioni.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button