Venezia

Mira/Aspirante suicida salvato dai carabinieri

Hanno risolto al meglio una situazione che rischiava di degenerare in tragedia, i carabinieri intervenuti ieri sera in un’abitazione di Mira, nel veneziano, dove un uomo barricatosi in casa minacciava di togliersi la vita.

Sono stati i famigliari dell’uomo, ad avvisare i carabinieri, dopo aver visto il congiunto chiudersi nella sua camera portandosi dietro tutte le lame che era riuscito a trovare in cucina.
Evidente lo stato di delirio: il soggetto è poi risultato seguito dai Servizi di Igiene Mentale di Dolo per una pregressa sofferenza di natura psichiatrica.

I militari delle due pattuglie arrivati sul posto hanno allertato sia il Pronto Soccorso che la Psichiatria dell’Ospedale di Dolo, poi hanno cercato di convincere l’uomo a desistere dai suoi propositi.

Tutto inutile: i Carabinieri hanno capito che non si poteva più temporeggiare e, forzando una porta che dava sull’esterno, hanno fatto irruzione.
Giusto in tempo: l’aspirante suicida si era già procurato dei tagli anche abbastanza profondi su braccia e collo, e si è poi scagliato armato contro i militari che per fortuna sono riusciti a disarmarlo e bloccarlo.

Il soggetto è stato poi consegnato ai sanitari che, dopo averlo medicato, lo hanno ricoverato all’Ospedale.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button