Venezia

Mestre/Snack di piovra e meduse in salamoia nel negozio senza cartellini dei prezzi e tracciabilità

Oltre 1.500 prodotti alimentari privi di etichettatura di tracciabilità sono stati sequestrati dalla Guardia di Finanza di Venezia in occasione di un controllo ad un esercizio commerciale di Mestre.
Arrivati nell’esercizio pubblico insieme al personale del Dipartimento di Prevenzione della Ulss 3 Serenissima, i finanzieri hanno trovato nel negozio svariate tipologie di prodotti, commercializzati senza che vi fosse una qualche documentazione di origine e perfino senza l’esposizione dei prezzi di vendita.
Tra i prodotti c’erano: meduse – sia in salamoia che sotto forma di snack – salsa wasabi, farina di calamari, snack di piovra e d’anatra, salsa di ostriche.
Al titolare della ditta, uno straniero, sono state contestate sanzioni amministrative per oltre 5.000 euro.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button