Venezia

Mestre/Riposizionato il cippo commemorativo distrutto dai vandali

Commemorazione del sovrintendente della Polizia di Stato, Antonio Lippiello, questa mattina a Mestre.
L’agente perse la vita il 7 gennaio del 2000: fu colpito alla schiena da un proiettile esploso accidentalmente dalla pistola di un collega, nel corso di un’operazione contro alcuni trafficanti di droga.

La Polizia di Stato ha ricordato il poliziotto, morto nell’adempimento del suo dovere, con una cerimonia religiosa nella Parrocchia San Lorenzo Giustiniani a Mestre e poi con l’inaugurazione del nuovo cippo a lui dedicato, collocato nella stessa posizione del precedente che era stato distrutto da un atto vandalico, presso la rotonda dell’uscita “Castellana” della Tangenziale di Mestre.
Alla commemorazione ha preso parte anche l’assessore comunale alla Sicurezza urbana, Giorgio D’Este.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button