Venezia

Mestre/Rapina il padre, butta a terra il figlio con un calcio: fermato un 31enne rapinatore violento

Brutto episodio, quello avvenuto lungo il Viale della stazione a Mestre, la scorsa settimana.
Un papà che camminava insieme al figlio lungo il viale, un uomo del bangladesh, si è visto sottrarre con destrezza e velocità il portafogli dalla tasca posteriore dei pantaloni, da un 31enne palestinese.

Questi, per guadagnarsi la fuga, non ha poi esitato a colpire con un calcio il bambino, facendolo cadere a terra.

Avvisata la Polizia, grazie alla descrizione fornita dalla vittima, gli uomini della Polfer hanno poi rintracciato e fermato poco dopo il sospetto nel sottopasso ciclopedonale della stazione.
Dagli accertamenti è poi emerso che il 31enne, pregiudicato, di recente era già stato indagato altre due volte per rapine simili.

L’episodio rientra nell’attività settimanale della Polizia ferroviaria in Veneto, attività che negli ultimi 7 giorni ha portato a 7 indagati, 1.917 persone controllate, 229 pattuglie impegnate in stazione e circa una decina servizi antiborseggio. 22 convogli controllati e 26 pattugliamenti lungo le tratte ferroviarie di competenza.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button