Venezia

Mestre/Ok al progetto definitivo per l’ampliamento della palestra Spes di Carpenedo

La Giunta comunale, riunitasi ieri in web conference, ha approvato il progetto definitivo che riguarda la realizzazione dell’ampliamento della palestra S.P.E.S in Via Cima d’Asta a Carpenedo.
Il nuovo spazio sportivo sarà utilizzato per le attività ginniche di livello giovanile e per il preagonismo con l’obiettivo di poter svolgere tutta la parte di formazione dei giovani atleti e liberare la palestra principale, la cui destinazione diventerebbe prevalentemente quella dell’alta specializzazione.

“La nuova struttura che andrà ad ampliare l’esistente – commenta l’assessore ai Lavori pubblici Francesca Zaccariotto – sarà ad unico piano fuori terra e dimensioni di 13,14 per 34,84 metri, con altezza interna di oltre 5 metri. L’importo complessivo dell’intervento è pari a 1,2 milioni euro di cui 500mila euro di contributo del CONI a valere sul Fondo Sport e Periferie. Avviamo così degli importanti lavori di ampliamento di uno storico centro sportivo della Città costruito alla fine degli anni ’60 dal quale sono usciti molti atleti che poi hanno avuto riscontro a livello nazionale.

Un investimento che consentirà di realizzare un ampliamento dell’immobile in prossimità dei fronti Est e Sud del corpo servizi esistenti e che si svilupperà volumetricamente in un parallelepipedo che si “incastra” tra i due lati del corpo servizi esistenti che costituiscono una sorta di L capovolta ed avrà una superficie coperta di circa 450 metri quadrati. Una nuova costruzione costituita da un unico spazio interno da adibire a seconda palestra per le attività ginniche. Inoltre sono previsti alcuni interventi di adeguamento dei locali ubicati sulla parte ad Ovest oltre al collegamento tra la parte esistente e quella di nuova realizzazione.

Infine, proprio nell’ottica di recuperare spazi verdi, si è deciso, a scapito della superficie asfaltata esistente, un aumento della superficie a prato di circa 100 metri quadrati lungo la recinzione di confine sul fronte sud. Grazie a questo intervento – conclude Zaccariotto – riusciremo a dare una risposta concreta alla società di eccellenza per la ginnastica artistica e a tutti quegli sportivi che, ad oggi, sono costretti a condividere una palestra per gli allenamenti. Un’Amministrazione che ascolta il territorio e che in questi anni è sempre stata attenta a dare ai tanti sportivi della nostra città luoghi e strutture dove potersi allenare in modo sicuro.

Anche questo intervento rientra quindi in quel Piano Marshall per lo sport voluto dal sindaco Brugnaro, in qualità di assessore allo Sport, che ci ha portato a investire oltre 20 milioni di euro nella manutenzione, nel ripristino e nella realizzazione di impianti sportivi del territorio. Dimostriamo, in questo modo, che lo sport è una priorità. Per questo stiamo lavorando e per questo continueremo a lavorare”.

Si ricorda che sono in corso i lavori di ristrutturazione con adeguamenti e messa a norma degli impianti elettrici, meccanici e termici della stessa palestra SPES. “Un atteso intervento – conclude l’assessore – da 680mila euro che si pone come obiettivo l’esecuzione di interventi necessari per l’adeguamento e la messa a norma del complesso sportivo dal punto di vista della normativa CONI e, soprattutto, dal punto di vista della sicurezza in quanto, una volta completati i lavori, potrà essere acquisito il Certificato di prevenzioni incendi e l’agibilità pubblico spettacolo.

Gli interventi prevedono l’adeguamento degli spogliatoi per gli atleti e per i giudici, l’abbattimento delle barriere architettoniche, la ricollocazione della palestrina interna e il completo rifacimento degli impianti obsoleti e non più rispondenti alla normativa, inoltre sono previsti interventi per l’adeguamento della tribuna per renderla adeguata ad ospitare 95 spettatori. Sono altresì previsti interventi di risanamento delle strutture in cemento armato esterne. Si tratta solamente di uno dei tantissimi interventi che stiamo realizzando in città per rimettere in sicurezza e ridare decoro alle nostre strutture sportive”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button