Home -> Venezia -> Mestre. Market dello spaccio in casa: donna ed minore sudamericani in manette

Mestre. Market dello spaccio in casa: donna ed minore sudamericani in manette

I Carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile di Mestre, hanno tratto in arresto per detenzione di stupefacenti ai fini di spaccio, una coppia di sudamericani domiciliati a Mestre.
La donna, 32 anni originaria del Costarica si accompagnava stabilmente con un 17 enne di origini brasiliane.
Entrambi si erano stabiliti in un appartamento in via Circonvallazione, a due passi dal parco di villa Querini e da via Piave/Stazione ferroviaria.
Era da diversi giorni che i Carabinieri stavano monitorando i movimenti dei due stranieri orbitanti nella zona centrale di Mestre, in particolare nel quartiere Piave, ma non si aspettavano di trovare un nodo di spaccio che non si fermava al quartiere ma aveva diramazioni in tutto il nord-est.
Individuato pochi giorni fa la base dei due pusher, un appartamento sito al primo piano della via così centrale a Mestre, ieri mattina è scattato il blitz.
I Carabinieri hanno fatto irruzione, i due sono stati sorpresi all’interno senza possibilità di fuga.
All’interno dei locali sono stati rinvenuti, la più disparata dotazione di sostanze possibile: 250 grammi di Hashish, 350 di Marijuana, 40 grami di polvere di MDMA, pastiglie di Ecstasy, qualche dose di Cocaina, insieme agli immancabili strumenti per taglio, bilancini, sacchetti e telefoni cellulari.
Recuperati ben 4.000 Euro provento di spaccio.
Per i due sono scattate le manette e il trasferimento per il minorenne nella casa di reclusione di Treviso, mentre per la donna è scattata la detenzione domiciliare.
I Due non hanno precedenti specifici ed erano sconosciuti alle forze dell’ordine.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*