Venezia

Mestre – Marghera/Arrestato un altro grosso spacciatore: in casa 12 mila euro

Altra brillante operazione antidroga dei Carabinieri della Compagnia Carabinieri di Mestre, dopo l’ennesima l’operazione della scorsa settimana.

Nella giornata di ieri, hanno infatti tratto in arresto per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti, F. E. ventiseienne del Mali, già condannato nel 2016 per analoghi precedenti.

L’operazione è stata portata al termine dai militari del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia di Mestre con il supporto nelle fasi esecutive delle unità cinofile della Polizia Locale di Venezia, un binomio ormai rodato nel contrasto all’illecito e diffuso fenomeno dello spaccio.

Si è trattato dell’epilogo di un’indagine che in particolare ha interessato la zona di Marghera, nelle vicinanze della stazione ferroviaria di Mestre, zona ben nota per i suoi luoghi di spaccio.

I Carabinieri avevano ricevuto varie segnalazioni sulla presenza di uno spacciatore di “alto livello”. Un soggetto che trafficava in marijuana e cocaina che, attraverso il sottopasso ferroviario, “scivolava” dalla zona della stazione ferroviaria a quella di via Piave.

Individuao il soggetto, uno straniero residente nella provincia di Rimini e domiciliato a Marghera, è stato fermato mentre usciva da un immobile di Marghera.

La perquisizione dell’appartamento occupato dal cittadino del Mali portava alla scoperta di un etto di cocaina già in dosi, un chilo di marjuana e tutti gli strumenti di “lavoro” dello spacciatore.
Anche denaro: la bellezza di 12 mila euro profitto dell’attività illecita.
Per l’uomo si sono quindi aperte le porte del carcere lagunare.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button