Home -> Venezia -> Mestre/Ladri e pusher non vanno in ferie..ma nemmeno la Polizia locale
la bici rubata e recuperata

Mestre/Ladri e pusher non vanno in ferie..ma nemmeno la Polizia locale

Ladri e spacciatori non vanno in ferie, ma nemmeno la Polizia Locale.
A Mestre, ieri verso le 17, quasi in contemporanea, tra via Dante e via Carducci, gli agenti hanno arrestato in flagranza di reato un romeno di 40 anni per furto e denunciato a piede libero un pusher nigeriano di 39.

Gli operatori sono arrivati allo spacciatore grazie ad un noto tossicodipendente visto appartarsi lungo via Dante con un uomo di colore, non distante dal sottopasso.
Quando ha preso in mano dei soldi e li ha consegnati all’africano, gli agenti hanno capito che avevano appena assistito a una compravendita di eroina.

A quel punto l’acquirente è stato bloccato nel sottopasso pedonale, mentre una pattuglia di rinforzo ha fermato lo spacciatore lungo l’area pedonale di via Dante.

Negli stessi minuti stava sopraggiungendo sul posto una pattuglia dell’Unità cinofila.
Transitando lungo via Carducci, però, gli agenti si sono accorti che un uomo stava armeggiando in modo sospetto sul lucchetto di una bicicletta su una rastrelliera vicina alla fermata Actv.

Quando hanno notato che stava aprendo il lucchetto con un trancino lo hanno bloccato prima che si dileguasse in sella alla bici rubata.

Il ladro, un 40enne di nazionalità romena senza fissa dimora con precedenti per furto, rapina e porto abusivo di armi, è stato processato stamani per direttissima e condannato dal giudice a 2 mesi e 20 giorni di reclusione, pena sospesa, e al pagamento di 200 euro di multa.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*