Venezia

Mestre/La Finanza confisca immobili per 400 mila euro ad un imprenditore cinese

Il Comando Provinciale della Guardia di Finanza di Venezia ha eseguito nelle scorse ore un provvedimento emesso dalla Sezione Misure di Prevenzione del Tribunale di Venezia, dopo le indagini dirette dalla Procura della Repubblica di Venezia.

Il provvedimento ha portato alla confisca di due immobili situati a Mestre, per un valore stimato in 400 mila euro, proprietà di un cittadino cinese. 

Il provvedimento porta a patrimonio dello Stato le proprietà immobiliari già oggetto di un “sequestro di prevenzione” eseguito nell’ottobre 2020 dai militari del G.I.C.O.

Con numerosi precedenti penali legati al commercio di prodotti fasulli, il cinese mostrava redditi sempre molto inferiori ai capitali che impiegava.   

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button