Venezia

Mestre/Infarto alla stazione: i poliziotti e il defibrillatore salvano un 60enne

Una pattuglia della Polizia Ferroviaria ha salvato la vita ad un 60enne colto da infarto.
È successo la settimana scorsa, quando l’uomo, in viaggio con la moglie, è stato colto da malore mentre si trovava al binario 8 della stazione di Mestre e si è accasciato a terra, perdendo conoscenza.
Gli agenti in servizio di vigilanza nello scalo hanno immediatamente realizzato che il poveretto era in arresto cardiaco.
Con grande prontezza d’animo hanno preso il defibrillatore che si trovava in dotazione ad uno dei treni in quel momento in stazione e hanno iniziato a praticare sul malcapitato un massaggio cardiaco, scongiurando il peggio, coadiuvati anche da un capotreno di “Italo NTV” sopraggiunto sul posto.
I sanitari del “118” hanno poi provveduto ad accompagnare l’uomo al locale Ospedale dell’Angelo, dove è giunto in situazione ancora critica, ma vivo grazie al tempestivo intervento dei poliziotti.
Sottoposto a intervento chirurgico, nei giorni seguenti il 60enne è stato dimesso ed è potuto tornare a casa.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button