Home -> Venezia -> Mestre: grazie alla segnalazione dei cittadini, i Carabinieri arrestano 2 spacciatori

Mestre: grazie alla segnalazione dei cittadini, i Carabinieri arrestano 2 spacciatori

I Carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile di Mestre, hanno tratto in arresto una coppia di spacciatori tunisini senza fissa dimora, domiciliati a Zelarino, con precedenti specifici.
Da diverse settimane i Carabinieri tenevano sotto controllo i movimenti dei due tunisini orbitanti la zona del parco Hayez, posizione strategica lungo la Castellana e facile accesso alla zona dei Centri Commerciali e residenziali della “Castellana”.
I militari avevano raccolto le segnalazioni di alcuni residenti che avevano notato strani movimenti. Osservazioni e pedinamenti hanno consentito di individuare la base dei due pusher, un appartamento sito al piano terra in piena zona Cipressina a Mestre.
Il blitz è scattato ieri mattina; i Carabinieri si sono presentati davanti alla porta dell’appartamento dopo aver cinturato l’area circostante.
I due tunisini, entrambi trentaduenni sono stati sorpresi all’interno, ospitati dall’affittuaria dell’appartamento italiana ed incensurata, nei confronti della quale sono in corso ulteriori accertamenti sul ruolo ricoperto.
I carabinieri hanno scoperto che uno dei due è un pluriricercato per l’esecuzione di provvedimenti restrittivi, proprio per reati di spaccio.
All’interno dei locali sono stati rinvenuti, anche grazie all’ausilio delle unità cinofile della Polizia Locale di Venezia, oltre un ettogrammo di Hashish.
I militari hanno poi recuperato anche tutto il materiale necessario al confezionamento delle dosi. Particolare che indica la elevata caratura criminale dei due è stato il ritrovamento di una pistola elettrica “Taser”.
Quasi 1.500 euro è invece la somma trovata ai due, possibile provento dei pochi giorni di spaccio.
I due pusher, dopo le formalità di rito, sono stati dichiarati in stato di arresto.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*