Venezia

Mestre/Daspo di un anno e 12 mesi lontano dai locali per il giovane che causò allarme in Riviera XX Settembre

Daspo ed un D.A.C.U.R. (Divieto d’accesso alle aree urbane), per un giovane di Mestre che, insieme ad un gruppo di amici, a fine gennaio in Riviera XX Settembre a Mestre, aveva fatto esplodere un grosso petardo, creando panico tra passanti e residenti al punto che molti avevano richiesto l’intervento delle forze dell’ordine, pensando a qualecosa di drammatico.
Gli uomini del Commissariato e quelli della Polizia Locale sono risaliti a lui ed il Questore, visti anche i precedenti sia di Polizia che Giudiziari, ha deciso per lui i due provvedimenti, ognuno della durata di un anno.

Il D.A.C.U.R. gli impedirà di requentare pubblici esercizi o locali di pubblico trattenimento situati in via Riviera XX Settembre, mentre il DASPO, invece, considerato che il soggetto risulta far parte della tifoseria locale del “Mestre Calcio”, preverrà gesti simili da parte sua in ambito sportivo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Back to top button