Spettacoli

Mestre/Al Teatro Toniolo in scena il progetto di Paolo Ruffini Up & Down

Domenica 7 novembre alle ore 18 al Teatro Toniolo andrà in scena lo spettacolo “UP & Down”, firmato da Paolo Ruffini in collaborazione con la Compagnia Mayor Von Frinzius.
Uno straordinario esempio di teatro integrato composto in prevalenza da attori con disabilità.
Uno spettacolo comico e commovente che racconta delle relazioni umane.
Un’indagine diretta e poetica sulla società: l’ironia e l’irriverenza accompagnano gli spettatori in un viaggio che racconta la bellezza che risiede nelle diversità.


Attraverso il filtro dell’ironia s’indaga sul significato della “normalità”, che probabilmente non esiste.
Lo scheletro dello spettacolo è costruito sull’intenzione di Paolo Ruffini di realizzare uno straordinario One Man Show, con imponenti scenografie ed effetti speciali.
Parte però una sequela di boicottaggi e rocambolesche interruzioni in cui gli attori fanno irruzione dimostrando di essere molto più abili di lui.


Dimostrando inoltre che ci sono tante persone che non sono abili alla felicità o all’ascolto, ma che alla fine siamo tutti diversamente abili, diversamente normali e meravigliosamente diversi.
Una rappresentazione dai connotati surreali e dagli sviluppi inaspettati con una forte connotazione di improvvisazione, che interrompe le liturgie teatrali e offre al pubblico una vera e propria esperienza in cui le distanze tra palcoscenico e platea si annullano, e alla fine attori e spettatori si trovano per condividere un gesto rivoluzionario: un grande abbraccio.
Ruffini porta in scena questo spettacolo insieme a degli attori davvero UP con la sindrome di Down, ma saranno proprio loro a contagiare tutti con la “Sindrome di UP”!


“Da sempre questa Amministrazione è attenta alle politiche di integrazione e inclusione sociale con iniziative e progetti concreti realizzati insieme alle numerose associazioni del territorio.
Eventi come questi non ci possono che rendere orgogliosi perché ogni azione messa in campo per la lotta a stereotipi e pregiudizi è fondamentale” commenta il sindaco di Venezia, Luigi Brugnaro.
Informazioni per la prenotazione:
Biglietto spettacolo, intero 20 euro ridotto 15 euro in prevendita su Vivaticket e alla biglietteria del Teatro Toniolo.
Riduzioni previste per i possessori del biglietto per le lezioni spettacolo, per i diversamente abili e loro accompagnatori.
In collaborazione con Dal Vivo eventi.


Nei giorni precedenti lo spettacolo, il 5 e 6 novembre ore 18, al Teatro del Parco alla Bissuola sarà invece possibile seguire le lezioni aperte organizzate dalla Compagnia Mayor Von Frinzius.
Non si tratta di una semplice dimostrazione del lavoro che registi e attori portano avanti per l’intero corso dell’anno ma è una vera e propria Esperienza, da vivere in prima persona, pronti a mettersi in gioco ed emozionarsi.
Priva di una scaletta o di un copione, segue semplicemente il pensiero del regista Lamberto Giannini, che guida attori e pubblico in un continuo susseguirsi di esercizi teatrali volti a fornire pillole fondamentali per la padronanza di un palco, dall’utilizzo della voce al riempimento degli spazi.
A questi si aggiungono coreografie e scene tratte dallo spettacolo AUGENBLICK – Non ora.
L’impronta eterogenea di questa tipologia di evento permette agli spettatori di vivere un’esperienza multipla, come attori e come pubblico, mai in maniera passiva.


L’accesso agli spazi avverrà secondo protocollo anti-contagio COVID 19 con obbligo di possesso di CERTIFICAZIONE VERDE COVID 19 (GREEN PASS) come da Decreto Legge 23 luglio 2021, n. 105. Sono esonerati dall’obbligo i bambini sotto i 12 anni.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button